DOC, DOCG, IGP, IGT: quali sono le differenze?

Il mondo dei vini è fatto di sigle e categorie di cui spesso si sente parlare.

Un po’ meno spesso però sono conosciute le differenze e i significati. Ve le proponiamo oggi, facendo un po’ di chiarezza.

D.O.C. ovvero Denominazione di Origine Controllata

Certifica la zona di origine del prodotto, delimitata della raccolta delle uve utilizzate per la produzione di esso, sul quale è apposto il marchio. Per essere D.O.C. un vino deve superare diverse analisi chimiche e sensoriali.

D.O.C.G. ovvero Denominazione di Origine Controllata e Garantita

Sono prodotti sottoposti a controlli estremamente severi, che prima di essere venduti devono superare specifiche analisi chimico-fisiche e un esame organolettico.

Questa denominazione è riservata ai vini già riconosciuti D.O.C. da almeno dieci anni, che siano però di particolare pregio anche rispetto alla media degli analoghi vini classificati.

Scopri i nostri vini D.O.C.G.

IGP ovvero Indicazione Geografica Protetta e IGT ovvero Indicazione Geografica Tipica

Per quei vini ottenuti da uve determinate e provenienti da zone ampie ben definite.

Scopri i nostri vini I.G.P. e I.G.T.

  • CONTATTACI

    Vuoi informazioni sui nostri vini, sull'acquisto, sulla spedizione?
    O semplicemente vuoi visitare
    la nostra cantina?
    Non esitare a contattarci!


    Sono un privato Sono un'azienda
     Ho letto l’Informativa e autorizzo il trattamento dei miei dati personali per le finalità indicate.
    Per ulteriori informazioni vi invitiamo a visitare la nostra pagina “Privacy Policy”
  • Valdobbiadene e la Vendemmia Eroica

    C’è una cosa che rappresenta la massima ingegnosità dei viticoltori del territorio di Conegliano Valdobbiadene, una tradizione che si porta avanti da generazioni: la Vendemmia Eroica!